UNA GENERAZIONE ONLIFE & LA SUA BELLISSIMA RAPPRESENTANTE - IL MERAVIGLIOSO MONDO DI AMELIE

Dopo poco più di due anni di pandemia, tirando le somme, a livello sociale, le nuove generazioni sono state le più colpite. Hanno dovuto vivere secondo regole stabilite da qualcuno che a malapena conoscevano, sono state private della loro libertà e voglia di crescere ed hanno dovuto rinunciare alla possibilità di marcare i loro passi nella strada del loro futuro. Piano piano, però, stanno tornando a splendere ed a vivere come si meritavano di vivere due anni fa. 

Tra questi giovani, abbiamo figure di forte spicco, che hanno reso possibile l’evoluzione e rivoluzione della nuova vita sociale e, nel nostro caso, della moda moderna.

Bianchini 1969 ha avuto la possibilità di lavorare in partnership con una ragazza giovanissima, super talentosa e brillante: Amelie Ciminaghi.

Sedicenne appassionata alla moda fin da piccolissima, nata in un ambiente dinamico e strettamente legato al Fashion World; ambiziosa, spigliata ed effervescente, pronta a sconvolgervi con una gioia  ed una voglia di esprimersi tutta nuova. Ha selezionato per noi una collezione che ha già fatto perdere la testa alla maggior parte di voi e che continuerà a stupirvi giorno dopo giorno; ma non solo, si è occupata anche del backstage, set fotografico e sponsorizzazione mediatica: che dire, per avere sedici anni è già una tutto fare!

Abiti sensuali ed eleganti con accessori da capogiro e tanto altro che vedrete in anteprima tra pochissimo.

Ma per conoscerla meglio le abbiamo chiesto un intervista per scoprire fino in fondo: chi é davvero Amelie!

 

F: Ciao Amelie, parlaci un po’ di questi ultimi anni della tua vita; immagino che la pandemia abbia circoscritto un po’ la tua voglia di “esplodere” nel mondo. Come hai coltivato le relazioni sociali e come ti sei approcciata al nuovo mondo pre e post pandemia? 

A: Ciao Francesca, intanto ci tenevo a ringraziare te e Bianchini 1969 per questa opportunità! Durante i due anni di covid ho avuto modo di coltivare esperienze molto belle e relazioni soprattutto amorose! In un momento in cui sembrava impossibile stimolare la socializzazione sono riuscita a legarmi con alcune persone, creando legami molto stretti, con alti e bassi, ma che si sono rivelati un vero regalo; infatti tutt’ora sono fidanzata con un ragazzo stupendo! Fin dall’inizio avevo capito che non era uno qualsiasi, ma il mio “lui”! Tutto é partito quattro anni fa: l’avevo notato e mi ero subito invaghita, poi dopo tanti anni finalmente ci siamo messi insieme!

 La cosa bella della nostra relazione é la condivisione di esperienze nuove che ci legano sempre di più e che ci fanno crescere e maturare in egual modo! Come in tutte le relazioni cerchiamo di correggerci a vicenda, a volte  con molti battibecchi,  ma sempre per amore! Un punto saldo della nostra relazione é la fiducia, anche quando per sciocchezze, annebbiati dalla rabbia, la mettiamo in dubbio, torniamo subito sui nostri passi.

Amo chi siamo insieme e la dinamicità della nostra relazione! Abbiamo chiaramente caratteri diversi ma allo stesso tempo ci eguagliamo in molte cose!

Nel mio caso il covid non ha bloccato la mia relazione sentimentale, in ogni caso é stato distruttivo  per la mia vita sociale, il mio approccio con il mondo e la possibilità di uscire e divertirmi senza paure.

F: Chiaramente la pandemia ha bloccato molto, sopratutto per voi giovani che vi interfacciavate per la prima volta al mondo. Ma durante questo periodo, quando non potevi uscire, cosa facevi durante le giornate? Come esternavi la tua passione per la moda?

A: Cosa facevo durante la pandemia? Le uniche cose che potevo fare: make-up, creavo nuovi outfit e facevo molte foto! 

É stato un periodo davvero assurdo perciò sentivo il bisogno di dover dedicare tutto quel tempo libero a quello che più amo! 

Inoltre seguivo moltissimo le dirette dei marchi più importanti e delle icone maggiori che mi facevano sentire meno “sola” durante il lock down.

 F: Una ragazza tutta da scoprire. Sei giovanissima, solo sedici anni. Ma chi é davvero Amelie?

A: É una domanda interessante, chi sono? Mi interrogo molto su questa cosa perché  in molti mi chiedono spesso perché tengo di più all’aspetto esteriore piuttosto che a quello interiore o caratteriale: credo che, per qualcuno, a volte possa sembrare una persona superficiale, ma in realtà, prepararmi esternamente, curando l’outfit e il resto mi permette di avere sicurezza e controllo su di me e sulla situazione che mi circonda in quel preciso momento. Anche perché, detto tra noi, la prima impressione che fai a degli sconosciuti non é in base al carattere che hai, in quanto é difficile captarlo al primo incontro, quanto più sul come sei vestita. Infatti quasi mai ti senti dire al primo incontro “che bel carattere che hai” ma magari più “che bel cappotto”, e proprio in quell’affermazione mi sento fiera e sicura di me perché sono riuscita ad esprimermi per ciò che sono davvero, differenziandomi dalla “massa”; Ovviamente anche l’aspetto caratteriale é fondamentale, sopratutto nelle relazioni più importanti, ci colpisce l’aspetto ma poi si va sempre sul profondo delle persone. Le relazioni sociali, amicizie, amori e conoscenze si basano sulla compatibilità o meno dei caratteri, perciò credo sia fondamentale anche questo aspetto. In ogni caso, Amelie oggi ha come obiettivo una cosa sola: cercare di essere un puntino rosso in mezzo a tanti puntini neri e provare ad ispirare tutte le persone che sognano, come me, di fare la differenza, realizzarsi e realizzare i propri sogni ma sopratutto rendere omaggio alla femminilità!

Sono una persona molto determinata e testarda che, come si suol dire “ottiene sempre ciò che vuole”; sono molto solare, socievole e dolce, ma ho anche un lato “oscuro” e vendicativo. Tendo ad essere paranoica ed ansiosa in alcune situazioni, ma cerco sempre di contenere le mie paure facendole sfociare in qualcosa di positivo e creativo. Sono molto diretta e sempre sincera, credo che sia un mio punto di forza, perché non mi nascondo dietro nessuna maschera, capisco che non tutti apprezzino questo mio lato ma credo sia fondamentale per creare relazioni sane. Sono un po’ insicura, ma ho anche sedici anni, perciò é normale esserlo a quest’età. Amo ridere, sognare ad occhi aperti, amo essere al centro dell’attenzione.

F: Invece come pensi sarà Amelie tra dieci anni?

A: Partiamo dal presupposto che il mio sogno é di diventare una modella influencer perché mi piacerebbe trasmettere agli altri ciò che sono e che voglio diventare, infatti spesso mi dicono che sarei perfetta per questo lavoro. So che non tutti mi appoggeranno in questa scelta, molti rideranno ed altri mi ridicolizzeranno, ma so che chi fa o farà una cosa del genere é perché non mi ama e di conseguenza la loro opinione non mi interessa, perché io so chi sono e cosa voglio, e non mi fermerò perché un gruppetto di haters non condivide i miei sogni. A prescindere da come sarà il mio futuro, da chi sarò o diventerò, ad oggi sono molto determinata a raggiungere il mio obiettivo e so che ci riuscirò splendidamente. 

F: Wow, Che bello vedere una ragazza così giovane e allo stesso tempo così determinata. Allora ti auguriamo un grandissimo in bocca al lupo e aspettiamo che esca l’intera selezione firmata Amelie.

Scrivi commento

Commenti: 0